Una specie di miracolo nel deserto

Dalla terrazza immagino il mare di notte.
A piedi nudi sento le mattonelle di gres ancora calde di sole.
E’ bello stare a piedi nudi .
Quando ho le batterie scariche è come se il calore le rigenerasse un po’.
Capita spesso che il giorno di festa dia fondo a tutto quello che ho.
Forse la domenica è più facile raschiare il fondo, soprattutto quando il faccia a faccia con me stesso è simile allo sguardo che indugia sul panorama.
E' bello ed è come se mi carezzasse senza rimorsi dopo avermi demolito.
Per certi versi, tutto sembra ancora in gioco.
Credo che fra le varie assuefazioni della vita, la consapevolezza sia una specie di regalo.
Come amare, per esempio, che è molto più importante d'essere amati.
E’ un diapason, una stella cadente strappata alla ragnatele della notte, è uno stato di grazia.
Se non ami non ti scaldi e non scaldi nessuno.
C’è poco da fare! Che poi la vita diventi una specie di gita fuori porta dai contorni malinconici, è una questione puramente personale.
Probabilment...

Leggi tutto l'articolo