Una vita da vegano

Salve, lasciate che mi presenti.
Sono un uomo qualunque (più o meno di mezza età...) che vive in una grande città ed ha deciso, in un determinato momento, di fare il grande passo: diventare vegano.
Chi è un vegano? Semplice: il vegano è una persona che si alimenta in modo del tutto naturale e bio-compatibilmente con il proprio organismo, ovvero ingerendo cibi provenienti dal mondo vegetale e non ingerendo carne, pesce, latte e uova.
Solitamente, il vegano è anche un buon ambientalista, rispetta il vivere civile e il mondo intorno a sé e soprattutto non tollera il modo in cui si trattano piante e animali.
Il vegano, insomma, vuole distinguersi dal più feroce predatore che la Terra conosca o abbia mai conosciuto: l'Homo Sapiens.
Il vegano compatisce e piange la miseria di quei vegetariani che ingeriscono latte, latticini ed uova abitualmente (un bigné alla crema non uccide nessuno; l'abitudine a nutrirsene provoca disastri nel nostro sangue).
Una nuova razza, una mutazione genetica? No: mi riprendo la mia identità, sottraendola a quel tremendo dittatore che è l'educazione dei padri, e rinnego il ritmo di una vita scritta dagli altri.
Questo è il mio diario.
Semi-serio ma molto pratico e concreto per chi volesse imitarmi e seguire la strada del ritorno alle origini.
Purtroppo, la più difficile che si possa fare.
La sfida del vivere vegano è intrigante, difficilissima, salutare ed entusiasmante come poche.
Non ci credete? Ne avete paura? Qui troverete pane per i vostri denti e forse l'occasione per riflettere o farvi una risata.
E un giorno vi dimostrerò che ho ragione io...
Scommettiamo? Oppure preferite questo:  

Leggi tutto l'articolo