Unione Europea

Unione Europea o UE Organizzazione sovranazionale dei paesi europei, volta a rafforzare l'integrazione economica e la cooperazione tra i paesi membri, istituita il 1° novembre 1993 con la ratifica del trattato di Maastricht da parte delle dodici nazioni della Comunità Europea (Belgio, Danimarca, Francia, Germania, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo e Spagna) oggi divenuti membri dell'Unione Europea.
Nel 1995, con l’adesione di Austria, Finlandia e Svezia, i paesi membri dell’Unione Europea sono diventati quindici.
  2  ORGANIZZAZIONE Le attività dell'Unione sono affidate a istituzioni comuni.
Nei primi venti anni di vita della Comunità Europea queste erano la Commissione, il Consiglio unico e il Parlamento, che con ruoli diversi partecipavano ai processi decisionali; vi era poi la Corte di giustizia, con la funzione di pronunciarsi su questioni legali o su controversie esistenti tra istituzioni comunitarie o tra queste ultime e gli stati membri.
Con l’evolversi del processo di integrazione, mentre è cambiato il ruolo di alcune di queste istituzioni (ad esempio il Parlamento ha acquisito nuovi poteri), se ne sono aggiunte altre: il Consiglio europeo, il Comitato economico e sociale, il Comitato delle regioni, la Corte di giustizia, il Tribunale di primo grado, la Corte dei conti, il Mediatore europeo, la Banca europea di investimenti, la Banca centrale europea.
  2.1  Commissione europea La Commissione, composta di 20 membri, è l'organo esecutivo dell'Unione, ma suo è anche il compito di avanzare le proposte legislative.
Essa vigila sulla corretta applicazione dei trattati europei e delle decisioni adottate in base a essi.
In ambito amministrativo la Commissione gestisce i fondi comunitari e gli aiuti agli altri paesi.
La Commissione europea ha un organico di 15.000 persone, di cui un terzo è addetto ai servizi di traduzione e di interpretazione.
  2.2  Consiglio dell'Unione Europea Il Consiglio dell'Unione Europea, noto anche come Consiglio unico o Consiglio dei ministri, è il principale organo legislativo.
Composto dai rappresentanti degli stati membri, di solito ministri, è affiancato dal comitato dei rappresentanti permanenti, che ha il compito di preparare i lavori del Consiglio e di eseguire i mandati che quest'ultimo gli affida.
La presidenza del Consiglio è affidata a turno a uno degli stati membri e ha la durata di sei mesi.
L’attività del Consiglio si divide in tre “pilastri”.
Il primo comprende le politiche comunitarie in materia di [...]

Leggi tutto l'articolo