Uniti in un'unica carne

“Tristezza, solitudine sono il contrario di quello che dovrebbe essere il senso profondo del matrimonio, che parte da queste espressioni di Dio nel libro della Genesi: ‹‹Non è bene che l’uomo sia solo››, e poi: ‹‹I due saranno un’unica carne›› (Genesi 2,18.24).
Purtroppo, non sempre questo ideale si realizza.
A volte, addirittura, ci si sente come in prigione.
Occorre che ci si prepari bene al matrimonio, avviando un cammino che tenga conto non solo degli aspetti dottrinali e pastorali, ma anche della vita concreta delle coppie.
‹‹Nel tuo otre raccogli le mie lacrime››, afferma il Salmo 56.
Ed è proprio così.
Dio-Amore non dimentica le nostre sofferenze e ci invita ad avere ancora fiducia in lui, a non scoraggiarci, a ricordare e a far leva sui tanti doni che abbiamo ricevuto nella nostra vita… Non sfuggire a un clima oppressivo, ma esprimere l’amore che si ha dentro e poi ridonarlo rinforzato alla nostra famiglia.
Purtroppo spesso non si viene educati all’importanza dei rapporti intim...

Leggi tutto l'articolo