Universo

Parlami dell'universodi un codice stellare che morire non puòdi anime in continuo mutamentoe abbracci nucleari estesi nell'immensitàdove tu mi stai aspettando adesso... ...dentro una vertigine che danzae ci porta al di là del temposino a ritornare sulle labbral'incanto è lo stessoperché niente è cambiatoanche se tutto è diverso. Cantami dell'universodi un codice stellare che mentire non puòcadono nel vuoto in un momentomiliardi di segnaliche accendono l'immensitàdove tu lo sai che poi mi perdo......dentro a una vertigine che danzae ci porta al di là del tempofino a ritornare sulle labbral'incanto è lo stessoperché niente è cambiatoanche se tutto è diverso... perché niente è cambiatoanche se tutto sembra diverso...miliardi di segnali che accendono l'immensità......dentro a una vertigine che danzae ci porta al di là del tempofino a ritornare sulle labbral'incanto è lo stessoe tu sei......dentro a una vertigine che danzae ci porta al di là del tempo...dentro a una vertigine che da...

Leggi tutto l'articolo