Uno spettro verde s'aggira per l'Europa

Ave Socii
Le elezioni europee appena conclusesi ci hanno consegnato un risultato chiaro. Gli equilibri sono cambiati in tutta Europa, è indubbio. Tuttavia il pericolo della famigerata "avanzata dei sovranisti", paventato dai fascio-buonisti, è stato in buona sostanza evitato. La musica è evidentemente cambiata anche qui in Italia, come era prevedibile. Ciò avrà sicuramente ripercussioni all'interno della maggioranza di governo. In Europa... beh, lì è tutta un'altra vicenda. Staremo a vedere come evolverà la situazione, sia dentro che fuori l'Italia.
Oggi intanto i giornaloni dei fascio-buonisti parlano di "onda nera", come se l'avanzata in Europa di determinate forze politiche fosse quasi una cosa di cui vergognarsi. Una cosa riprovevole. Come se le persone che si schierano da una certa parte non meritassero di essere accostati alla civiltà. Come se credere in certi ideali o in certi partiti facesse tornare indietro l'orologio della Storia. In compenso, però, sono arrivati i salvator...

Leggi tutto l'articolo