Usa: 'spia russa' ritratta colpevolezza

(ANSA) – WASHINGTON, 10 DIC – La presunta spia russa Maria Butina, accusata di cospirazione, ha chiesto tramite i suoi avvocati, congiuntamente ai procuratori, un’udienza per cambiare la sua dichiarazione di non colpevolezza.
Lo riportano alcuni media Usa.
L’udienza potrebbe tenersi entro domani.
La donna, che si trova in carcere, è accusata di aver agito senza registrarsi come agente di un governo straniero tentando di infiltrare la Nra, la potente lobby delle armi, ed altri gruppi conservatori Usa.