V Domenica del Tempo ordinario (C) Pescatori di uomini

Quinta domenica del tempo ordinario
Is 6,1-2.3-8; Sal 138(137); 1 Cor 15, 1-11; Lc 5,1-11
Pescatori di uomini
Luca, rispetto agli altri due Sinottici, ritarda la chiamata dei primi quattro discepoli. Per lui non è un atto iniziale come lo fu per Marco (1,16-20) e per Matteo (4,18-22). Con un'anticipazione poco persuasiva parla, per esempio, della guarigione della suocera di Simone ancora prima della chiamata del discepolo (Lc 4,38-5,11; cf. per contro Mc 1,16-31). La scelta, propria di chi è stato preceduto da altri (cf. Lc 1,1-4), comporta un mutamento nell'impianto narrativo. Per Matteo e Marco la chiamata dei primi discepoli precede ogni storia di miracoli e guarigioni; dal canto suo Luca inverte i due fattori. In questo contesto si comprende perché la chiamata stessa sia collegata a un miracolo, quello della pesca sovrabbondante. Prima di chiamare i discepoli, Gesù si doveva accreditare. Negli Atti degli apostoli, l'altra opera lucana, Gesù è presentato nel discorso “inaugurale” te...

Leggi tutto l'articolo