V-day

Non sono d'accordo con Beppe.
Premetto che l'ho sempre seguito nei suoi spettacoli e penso che abbia molte intuizioni eccezionali, ma sopratutto è una persona che partecipa nella società.
Non è rinchiuso nel suo cortile, non critica solo come fanno tutti ma, giusto o sbagliato, propone e ha avuto il coraggio di portare in piiazza, nelle piazze, il dissenso verso parlamentari corrotti non scelti da noi e con un incarico che può durare in eterno.
Queste erano le proposte del V-day:nessun cittadino italiano può candidarsi in Parlamento se condannato in via definitiva o in primo o secondo grado, in attesa del giudizio finale.
No.
Nessuno può candidarsi se condannato in via definitiva e bisogna distinguere tra reato e reato.
Nessun cittadino italiano può essere eletto in Parlamento per più di due Legislature.
No.
Il Capo del Governo può rimanere in carica 8-10 anni non di più.
Ma se un parlamentare è bravo nel suo lavoro perchè non può essere eletto fino a 60, 70 anni? Il parlamentare non può farlo chiunque.
Il terzo punto propone l’elezione diretta dei candidati al Parlamento.
Sono d'accordo e secondo me questo andrebbe fatto dentro ai partiti dove gli iscritti eleggono i candidati ad essere eletti in Parlamento, ma mi rendo conto delle degenerazioni che questo sistema può avere e si possono trovare altre soluzioni.
In definitiva i PROBLEMI ci sono le soluzioni proposte da Grillo non le condivido.
P.S.
Nell'utilizzo della V del film V per Vendetta volevo l'esclusiva almeno spero che faccia pubblicità al film

Leggi tutto l'articolo