VANCOUVER 2010: La "nuova" Kostner "Sono più tranquilla"

Pattinaggio artistico La speranza azzurra del pattinaggio artistico arriva a Vancouver: "Gli allenamenti a Los Angeles mi hanno fatto crescere: pattinando bene posso avere una grande possibilità" VANCOUVER - La delusione torinese di quattro anni fa è ormai alle spalle, almeno col pensiero: Carolina Kostner arriva a Vancouver con le idee chiare e la massima serenità.
L'azzurra negli ultimi mesi si è allenata a Los Angeles.
"Negli Stati Uniti mi sono trovata subito molto bene - racconta - e mi sono preparata al meglio per questo evento.
Rispetto a Torino credo di aver fatto molti passi avanti, sono tranquilla, serena, penso di essere completamente un'altra persona".
MATURITA' RAGGIUNTA - Il progresso principale sembra essere quello emotivo e personale: "Negli Stati Uniti ho iniziato a gestirmi da sola e sono più matura, più cresciuta.
Credo di aver trovato il metodo giusto di allenamento, cosa mi serve per stare tranquilla.
In questi quattro anni sono cambiata tantissimo e in questi Giochi avrò anche l'opportunità di sfidare me stessa, vedere i cambiamenti che ho fatto e dimostrarli agli altri".
REALIZZARE I SOGNI - La Kostner è un fiume in piena: "Uno dei miei sogni non è solo quello di vincere una gara importante o un'Olimpiade ma anche riuscire a esprimermi completamente.
Se scendo sul ghiaccio serena, penso di poter realizzare questi sogni.
La gara sarà aperta: pattinando bene credo di avere ottime possibilità.
Spero di godermi queste giornate prima delle gare e di arrivare con la testa libera e vedere cosa ne esce.
Ho lavorato tantissimo, vediamo cosa succederà".

Leggi tutto l'articolo