VECCHI E ANZIANI DIVENTANO GENDARMI

  Come arginiamo la piaga sociale dei pensionati senza lavoro? La arginiamo? Ok? Il deputato del Partito del Miglio ha proposto una nuova idea, intrigante, che a pochissimo diventerà decreto legge.
L’emergenza sicurezza in Italia è alle stelle: la presenza di tedeschi in Italia è aumentata del 30%, aumentati anche i reati compiuti da rappresentanti della Folletto, e come non bastasse gli autobus sono invivibili per la presenza massiccia di controllori.
Saranno quindi gli over 60 ad occuparsi dell’ordine pubblico.
Questi diversamente giovani avranno massima libertà di agire, tra le armi a disposizione anche bastoni uncinati e spray all’eucalipto.
La costituzione delle ronde non costerà quasi nulla visto che non sono previsti allenamenti o corsi di formazione.
Saranno le signore anziane a essere in maggioranza, l’unico requisito è essere sopra i sessant’anni, vantare problemi respiratori e/o essere logorroici.
In Toscana una ronda pilota è già attiva da due mesi e i risultati sono stati più che ottimi.
Due croati che stavano facendo la fila alla posta sono stati presi a sassate da una coraggiosa pattuglia di anziani,  gli stessi vecchietti che una settimana più tardi sono riusciti ad accedere nelle  infide reti telematiche di internet e attraverso un meticoloso sistema hanno scovato più di centinaia di migliaia di siti pornografici o a sfondo erotico, e il lavoro sembra non essere ancora finito! Sembra che, se operative anche in Sicilia, questi reparti d’assalto di anziani potrebbero sconfiggere Cosa Nostra in tempi brevissimi, “dai due ai tre giorni, notti escluse” azzarda il portavoce Ernesto Biaisoi.
L’Arcigay prende le distanze e si dissocia.
 

Leggi tutto l'articolo