VERSO SANTIAGO DE COMPOSTELA: IL CAMMINO PRIMITIVO

Il Cammino primitivo fu un itinerario molto frequentato dalla popolazione asturiana e galiziana durante il IX secolo e per buona parte del X, e attrasse anche pellegrini provenienti da altre parti del nord della Spagna e dell'Europa.
Successivamente, quando la nuova capitale del regno venne spostata a León, i monarchi potenziarono (XI e XII secolo) il Cammino francese come itinerario privilegiato.
Nonostante ciò, il percorso primitivo continuò a rappresentare un'alternativa per i pellegrini devoti alla grande collezione di reliquie della cattedrale di San Salvador di Oviedo e di Lugo.
Inoltre, della sua importanza danno oggi fede le vestigia di molti ospedali per la cura dei pellegrini: alcuni situati in alte zone di montagna ed altri nella stessa città di Lugo.
Nel 2015 è stato riconosciuto dall'Unesco, insieme al Cammino del nord, Patrimonio dell'Umanità, il massimo riconoscimento che può ricevere un bene culturale.

Leggi tutto l'articolo