VI DOMENICA (C) Alzàti gli occhi verso i suoi discepoli

VI domenica del tempo ordinario
Ger 17,5-8; 1Cor 15,12.16-20; Lc 6,17.20-26
Alzàti gli occhi verso i suoi discepoli
È tipico di Luca presentare gli atti prima delle parole che ne svelano il senso. La comprensione di quanto è avvenuto ha luogo in un secondo momento (cf. Lc 24,19; At 1,1; 10,39). Le beatitudini poste da Matteo all'inizio dell'attività pubblica di Gesù, in Luca coronano una lunga serie di atti già compiuti dal Maestro. Gesù aveva predicato nella sinagoga di Nazaret, era stato rifiutato dai suoi compaesani (Lc 4,16-30), aveva guarito un indemoniato a Cafarnao (Lc 4,31-37) e risanato altri malati (Lc 4,38-41), aveva annunciato il regno (Lc 4,42-44) e chiamato i primi discepoli (Lc 5,1-10), aveva compiuto altre guarigioni (Lc 5,12-16), chiamato Levi dal banco delle imposte (Lc 5, 27-32), sostenuto discussioni con i propri avversari e infine aveva scelto i Dodici qualificandoli come apostoli (Lc 6, 12-19). Nei fatti si stava realizzando quanto Luca aveva messo sulle labbra de...

Leggi tutto l'articolo