VIENNA ... UN ANNO FA racconto (486) di Dino Secondo Barili

Intrigo … …a Pavia (Queste storie, anche se raccontate come vere, sono  frutto di fantasia.
Pertanto non hanno nulla a che vedere con persone o fatti realmente avvenuti) 486 Vienna … un anno fa Un anno fa, la Dott.
Claudia, quarant’anni, bella donna, non stava bene.
Da parecchio tempo dormiva poco e male.
Anzi, alcune notti le passava… contando le pecore.
Decise di andare dal suo Medico di Fiducia, il Dott.
Giuseppe.
Il Medico sapeva tutto di Claudia.
Sapeva che era una brava commercialista.
Che lavorava a Milano.
Che aveva una vita intensa e… “non” aveva ancora trovato l’uomo della sua vita.
Come la vide notò che, la donna, aveva il viso un po’ sciupato.
“Claudia che cosa hai?” La quarantenne si trovò a suo agio.
“Dottore, non me ne parli.
Da mesi dormo male… quando… non dormo affatto.
Mi alzo più stanca di quando vado a letto e sono diventata irascibile come non lo sono stata mai.” Il Dott.
Giuseppe, dopo varie domande, emise la sua sentenza.
“Claudia, per il momento non ti prescrivo farmaci e tanto meno ti consiglio esami.
Devi osservare tre regole.
Primo.
Cercare dentro te stessa le ragioni del tuo malessere.
Vedere cosa “effettivamente” ti turba.
E questo lo puoi fare solo tu… dicendoti la verità.
Secondo.
Mangiare ai pasti.
Bere con moderazione.
Terzo.
Coricarsi alla stessa ora ed alzarsi presto al mattino.
Solo dopo aver fatto quanto ti ho suggerito… sarà possibile fare dei successivi accertamenti o prescrivere farmaci.” La Dott.
Claudia lasciò l’Ambulatorio del Dott.
Giuseppe soddisfatta.
Aveva già pensato che le ragioni del suo malessere dipendessero da lei.
Da mesi si era innamorata (segretamente) del suo Direttore di Sezione, il Dott.
Danilo.
Un cinquantenne, single, bellissimo, noto per essere un imprevedibile conquistatore di “cuori femminili”.
Claudia si rendeva conto di essersi invaghita della persona meno adatta a farla felice, ma… al cuore non si comanda.
Cosi, la quarantenne, ogni volta che guardava in volto il Dott.
Danilo, si scioglieva come “ghiaccio al sole”.
Un anno fa, dopo mesi di sospiri, ripensamenti, conflitti mentali, Claudia si era decisa ad affrontare il Dott.
Danilo di persona e dire tutta la verità.
Proprio quando aveva deciso (era il mese di Dicembre dello scorso anno) il cinquantenne Direttore di Sezione, “non” si presentò in Ufficio.
Aveva chiesto un periodo di assenza per seguire un Corso di Specializzazione a Vienna.
Per Claudia è stato un brutto colpo.
Ora che aveva deciso ed aveva preso il coraggio… ecco [...]

Leggi tutto l'articolo