VIII DOMENICA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO A)

PRIMA LETTURA (Is 49,14-15) Io non ti dimenticherò mai.
Dal libro del profeta Isaìa  SECONDA LETTURA (1Cor 4,1-5) Il Signore manifesterà le intenzioni dei cuori.
Dalla prima lettera di san Paolo apostolo ai Corìnzi   VANGELO (Mt 6,24-34) Non preoccupatevi del domani.
+ Dal Vangelo secondo Matteo In quel tempo Gesù disse ai suoi discepoli: «Nessuno può servire due padroni, perché o odierà l’uno e amerà l’altro, oppure si affezionerà all’uno e disprezzerà l’altro.
Non potete servire Dio e la ricchezza.
Perciò io vi dico: non preoccupatevi per la vostra vita, di quello che mangerete o berrete, né per il vostro corpo, di quello che indosserete; la vita non vale forse più del cibo e il corpo più del vestito? Guardate gli uccelli del cielo: non séminano e non mietono, né raccolgono nei granai; eppure il Padre vostro celeste li nutre.
Non valete forse più di loro? E chi di voi, per quanto si preoccupi, può allungare anche di poco la propria vita? E per il vestito, perché vi preoccupate? Osservate come crescono i gigli del campo: non faticano e non filano.
Eppure io vi dico che neanche Salomone, con tutta la sua gloria, vestiva come uno di loro.
Ora, se Dio veste così l’erba del campo, che oggi c’è e domani si getta nel forno, non farà molto di più per voi, gente di poca fede? Non preoccupatevi dunque dicendo: “Che cosa mangeremo? Che cosa berremo? Che cosa indosseremo?”.
Di tutte queste cose vanno in cerca i pagani.
Il Padre vostro celeste, infatti, sa che ne avete bisogno.
Cercate invece, anzitutto, il regno di Dio e la sua giustizia, e tutte queste cose vi saranno date in aggiunta.
Non preoccupatevi dunque del domani, perché il domani si preoccuperà di se stesso.
A ciascun giorno basta la sua pena».
  Carissimi tutti, per la prossima domenica avremo da leggere i famosi versetti del Vangelo di Matteo 6,24-34, che sempre ci chiede di meditare la Madonna a Medjugorie e che fanno ancora parte del discorso della Montagna e precisamente del quinto giorno.
Ma che cosa ci dirà questa volta la nostra mistica Maria Valtorta?  O meglio che cosa sentirà dire da Gesù?   Maria Valtorta: L'Evangelo come mi è stato rivelato.
[173.7] ed.
CEV   [...] 7 "E perciò vi dico: non siate troppo solleciti per tema di avere poco.
Avrete sempre il necessario.
Non siate troppo preoccupa­ti pensando al futuro.
Nessuno sa quanto futuro ha ancora da­vanti.
Non siate in pensiero per quello che mangerete per so­stenervi nella vita, né di che vi vestirete per tenere caldo il vo­stro corpo.
La vita [...]

Leggi tutto l'articolo