VISITA FISCALE 2

Quando vedo la sua immagine in televisione o su qualche quotidiano, mi viene naturale pensare a quei piccoli cani che io chiamo "bonsai al guinzaglio".
Quelli talmente piccoli che appaiono innocui ma che, ad ogni alito di vento, stanno lì a mostrare i denti e ad abbaiare.
Lo fanno perennemente e fastidiosamente.
Comunque, ho avuto modo di pensare a lui, durante il mio recente periodo di "malattia".
Apro una breve parentesi: non ce l'ho con Renatino perché appartiene ad un determinato schieramento politico.
Inoltre, ritengo che le "finalità" della sua azione siano ottime e condivisibili.
E' il metodo che è del tutto sbagliato.
Conseguentemente, che voglia minchionare i suoi elettori mi sta' anche bene, così imparano! Tuttavia, considerato che il "danno" non è limitato solo a loro e che il nostro Renatino vuole far fesso l'intero popolo italiano, allora non ci sto'!! Ma torniamo alla mia "malattia".
Sono impiegato in una pubblica amministrazione.
Adesso, immagino si alzeranno cori di fischi e anche di peggio.
Al tempo: parleremo degli impiegati e della pubblica amministrazione, in un futuro molto prossimo, così tutti potranno dire la loro.
Cominciamo dalla malattia e, soprattutto, dalla botta di ingegno che il nostro Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione ha avuto, appena preso possesso della sua poltrona: la visita fiscale estesa all'intera giornata e le detrazioni sulla busta paga.
Già all'epoca della folgorante illuminazione, ebbi modo di esprimere alcune mie perplessità in un altro post (http://carlo58.myblog.it/archive/2008/07/18/visita-fiscale.html).
Oggi, approfondisco sulla base di un'esperienza personale e tangibile.
Prima alcuni dettagli: sono rimasto "in malattia" 5 giorni lavorativi e vivo in un comune relativamente piccolo.
Inoltre, sono rimasto in casa, attendendo il medico fiscale, dalle 9 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 19.00.
Secondo voi, ho ricevuto l'ispettore sanitario, si o no? Se avete risposto "si", siete irrimediabilmente persi! Ma qual'è il presupposto secondo cui aumentando le ore di "ispezione", io devo attendermi la visita fiscale? Nessuno!!! Meglio fare alcuni esempi: supponiamo che nel mio comune vi siano 3 ispettori sanitari presso la USL.
Sto esagerando ma va bene così: supponiamo ancora che prima, quando vigeva la fascia "sensibile" dalle 10.00 alle 12.00 e dalle 17.00 alle 19.00, facessero 12 visite ispettive, 4 a ispettore (anche qua esagero).
Oggi, aumentando la fascia oraria da 4 ore a 10 ore perché dovrebbero aumentare le visite ispettive? A qualcuno risulta [...]

Leggi tutto l'articolo