VISITA LA TV DEL PdCI

Oggi , con l'apertura di un canale su Youtube (http://it.youtube.com/pdcinazionale) facciamo un primo, piccolo, passo verso quella che presto sarà la nostra televisione.
Sappiamo che un canale su Youtube è meno del minimo indispensabile per interagire con un universo, generazionale e dei nuovi media, rispetto al quale per ora (tranne la straordinaria esperienza di Rinascita on-line con cui lavoreremo in strettissimo contatto) eravamo del tutto assenti.
Cominciamo però dal minimo perché il nostro è un progetto che guarda lontano ma cammina con i piedi per terra.
Il nostro compito è dotare il PdCI di moderni strumenti efficaci perchè la ComunicAzione possa dare voce ai comunisti, alla sinistra, alle lotte.
Ci hanno cancellato da tutto (TV, Radio, Giornali) ma non dalla realtà.
I comunisti si stanno riorganizzando e riprendono nelle loro mani l'opposizione.
Lo dobbiamo far sapere, lo dobbiamo comunicare, lo dobbiamo raccontare.
Il nostro nemico lavora allo sterminio (per ora solo mediatico) di ogni resistenza.
Per chiudere una volta per tutte l'anomalia italiana, devono sradicarci dall'immaginario collettivo.
L'obiettivo del "grande fratello" è cancellare e deformare il nostro presente e la nostra storia per toglierci ogni speranza di futuro.
Non possiamo permetterlo; stiamo riorganizzando il fronte e questa trincea non deve cedere.
La TV del PdCI sarà solo un dei media che abbiamo in progetto di attivare.
La faremo con strumenti "militanti".
Anche noi saremo, come il partito e per il partito, una nave pirata, un vascello nella flotta che avrà il compito di attaccare con la forza delle immagini, delle nostre idee, delle nostre parole.
I servizi che già oggi trovate sul sito danno conto di ciò che stiamo facendo, delle battaglia affianco a Cuba, per la scuola, contro il razzismo, delle iniziative nazionali e locali.
Quello che potrete vedere collegandovi al canale Youtube è solo una parte minima di ciò che presto sarà a vostra disposizione.
Dovevamo però partire subito.
L'11 ottobre sarà una giornata cruciale.
Saremo in piazza con le nostre telecamere e, subito, praticamente in diretta, on-line per raccontare il popolo comunista, per dargli la parola, perché possa esprimere, senza mediazioni, la sua voglia di riscossa.
Intendiamo la comunicazione come lotta e, come in ogni lotta, potremo vincere solo se saremo uniti e se ognuno sarà compagno dell'altro.
Questa TV, come tutta la linea di strumenti che man mano attiveremo, sarà quindi orizzontale, partecipata, condivisa.
Un luogo aperto dove, dalle porte e [...]

Leggi tutto l'articolo