VISTA MARE

  VISTA MARE Scorcio di rada tra mediterranea macchia avvinghia lingua di mare con aureo arenile.
Giovani scogli fan da sentinella.
Frenano il ficcarsi delle onde crespe, da mossa scaturiscono suoni come saluto d’attenti.
Svanito cavallone approda sulla battigia intride colorati nicchi fra la rena .
Tenue zefiro salato ad aria greve s’oppone.
Vista affresca emozioni d’animo di un uomo in panciolle sdraiato all’ombra di un pergolato  

Leggi tutto l'articolo