VITA MONTANARA

 LAMPONI  Due o tre volte la settimana salgo con mio marito alla casa in montagna.
Se qui a Firenze si arriva a 38-40 gradi, lassù si sta un po' meglio, anche se negli ultimi giorni si sono superati i 30° nelle ore centrali della giornata.Mio marito è affaccendato all'impianto elettrico e agli spostamenti dei pezzi di mobili, a seconda delle esigenze del suddetto impianto, io raschio via l'intonaco dalle pareti che dobbiamo imbiancare e lo aiuto un po' negli spostamenti necessari.
Però mi sono dovuta arrendere: ora mi fa male il braccio destro, il polso che ha postumi di una frattura giovanile e il gomito, potrebbe essere il gomito del tennista, ma io non ho mai giocato a tennis.
Così ultimamente lavoro poco e faccio piccole passeggiate per il paese, per ambientarmi: ho scoperto che in certi giorni ci sono una pesca di beneficenza e un mercatino dell'usato, gestito da alcune signore anziane con cui ho fatto conoscenza e qualche chiacchiera.
Mi fanno tornare in mente mia suocera, c...

Leggi tutto l'articolo