VIVA RAOUL BOVA TINTO DI NERO in "Buongiorno Papà"

Torna al cinema con "Buongiorno Papà"  Raoul Bova, ,nel ruolo di un papà quarantenne.
Si è già parlato del film in anteprima perché Bova per interpretare tale commedia si è tinto i capelli di nero corvino: "una vera tortura", ha dichiarato l'attore romano.
In realtà Bova i capelli se li tinge da tempo, perché ormai è brizzolato.
La cosa fa discutere, mentre non fa discutere il fatto che attrici un bel po' più grandi di Bova, come la Ferilli e la Brilli, da molto tempo fanno altrettanto.
Impensabile l'idea di guardare al cinema un'attrice coi capelli bianchi, se appartenente al genere "bellona" o "bellina".
Per i maschi, il tabù esiste di meno, vedi Michele Placido o Toni Servillo.
Ma con Bova si parla di attori maschi giunti al successo (inizialmente) perché affascinanti.
Vederli "ingrigiti", in età ancora "verde", intristisce non soltanto le fan storiche, ma anche gli stessi uomini-spettatori , che in segreto fanno quello Bova adotta al cinema (e in privato ): si tingono.
E allora: viva il Raoul Bova riverniciato! ROMOLO RICAPITO

Leggi tutto l'articolo