VIVEMENT BLONDE

Perché posso a buon diritto dirmi bionda.
Svolgimento Le bionde non esistono.
Per lo meno, non alle nostre latitudini.
Io conosco solo un paio di vere bionde, più uno strano biondissimo che è mio figlio.
Quindi, bionde si diventa.
Però, non è così semplice come si puo credere: due colpi di sole dal parrucchiere e via.
Avete notate quante finte bionde ci sono in giro che non si SENTONO bionde e hanno la faccia e la personalità che fa a pugni con il colore dei capelli? Io invece sono bionda DENTRO, anche se ci ho messo trent'anni per capirlo.
La bionditudine me l'ha tirata fuori il mio parrucchiere Giorgio, che essendo gay capisce molto delle donne anche se non le ama.
Così dopo essere stata per vent'anni castana e per dieci rossa (il colore di cui l'uomo che vive con me ha molta nostalgia, per questo ho comperato una parrucca alla Jessica Rabbit), ora da un po' (giorni, mesi, anni...) sono bionda.
Sono diventata bionda anche per adeguarmi al colore di mio figlio, non sopportavo di essermi riprodotta toppando su un dettaglio di così grande importanza.
La bionditudine nel mio pargolo è un indice di ribellione, lui è il biondino spaccatutto dei film americani.
Qualche volta lo scambiano per una bambina e allora si incazza moltissimo e tira fuori il pisello per chiarire subito come stanno le cose.
Poi, per dimostrare ancora meglio di non essere una piccola Barbie, fa tutte le cose tipiche degli umini: rumori con la bocca, strizzate di tette alla mamma, giochi di guerra e attentati dinamitardi al povero Michigan, il mio gatto alter-ego (è una femmina, nera come la pece).
L'essere bionde, ho scoperto, procura anche qualche vantaggio: gli uomini ti sottovalutano, pensando che sei un po' troppo gnocca per essere altro, così puoi farli girare come ti pare.
Perché io ho anche un cervello biondo, potrei spiegarvi che cosa intendo dire con ciò ma preferisco che ve lo immaginiate.
La cosa buffa è che tutti gli uomini che conosco mi preferiscono bionda, tranne uno.
Chissà perché ho scelto di stare proprio con quello.

Leggi tutto l'articolo