Vagabondo

Vagabondo
Una poesia di Pierino Darra
Come vagabondo vado. Lascio la mia terra. Lascio la mia casa. Nel mio zaino porto il mio cielo, il mio prato, porto la mia nostalgia. Come vagabondo torno. Per riportare il mio cielo, il mio prato, la mia nostalgia. Fermati! Vecchio padre serrami a te. Come la mia terra: vagabondare stanca, fammi riposare come un bimbo nella culla fiorita del mio prato.
www.vallarsa.com
>
Indice
>
Arte e Cultura
> Vagabondo

Leggi tutto l'articolo