Val di Fassa Running 3^ Tappa: Leonardi ed Ana Nanu riaprono la corsa!

 ACUTO DI LEONARDI ED ANA NANU A CANAZEIVAL DI FASSA RUNNING VIVACE E FRIZZANTE Terza tappa a Canazei con, finalmente, due nuovi nomi al verticeLeonardi vince davanti a Tocchio, ma Galliano li controlla da vicinoLa Rudasso è in difficoltà, Ana Nanu non… perdona.
Terza la BergamoDomani giornata di riposo, quarta tappa giovedì a Vigo di FassaDopo due giornate con podio fotocopia, la Val di Fassa Running sembrava diventare un’edizione “monotona”.
Oggi invece, nella terza tappa di Canazei (TN), si sono rimescolate le carte anche se i veri protagonisti, Massimo Galliano e Viviana Rudasso, sono al comando della generale con un buon margine.Applausi, ieri, per Massimo Leonardi ed Ana Nanu: sono loro i vincitori della tappa che era annunciata come una frazione “leggera” con appena 10,5 km e con una sola …salitina.E invece, dopo già due tappe nelle gambe, la mulattiera che saliva da Alba ha tritato nuovamente i muscoli degli atleti, ma soprattutto la successiva discesa, prima tecnica e poi veloce, ha cambiato la fisionomia della gara.Dopo il via da Canazei il primo a mettere la freccia è stato Khalid Ghallab, un allungo imprevisto il suo, ma dietro i protagonisti non sono sembrati preoccupati.
Alla testa del gruppo degli inseguitori il “giornaliero” Alessandro Degasperi, triatleta dal curriculum ricco, con Galliano, Tocchio, Leonardi, il tedesco Schnekenburger, una sorpresa in questa edizione, e tutti i più forti.
Appena salutata Canazei anche Ana Nanu, per nulla rassegnata, ha ingranato la marcia giusta e si è messa al comando della gara femminile.Per Ghallab la soddisfazione di tenere la testa è durata un paio di chilometri, quando dopo Alba di Canazei la gara ha cominciato ad impennare era Leonardi a scandire il ritmo, tallonato da Galliano.
Difficile dire se Galliano si sia limitato a gestire il suo già ampio vantaggio nella generale (circa 5’) oppure se Leonardi davvero abbia messo il turbo.
Dietro a vista si sono insediati Tocchio e Degasperi, ma si faceva subito notare anche Schnekenburger per una rimonta costante.Alla fine della salita Galliano dava una scrollatina alla cronaca di gara, si infilava come uno stambecco tra i pini, dribblando i sassi con grande padronanza.
Leonardi tirava i freni ed era invece il momento del tedesco che, a Canazei verso fine discesa, era alle spalle di Galliano a 2”.
Poi sfilavano nell’ordine equamente distanti Tocchio, Leonardi e più staccato Degasperi.A quel punto il percorso era tutto pianeggiante, una veloce escursione fino a Campitello e ritorno [...]

Leggi tutto l'articolo