Valorizzazione della Riserva di Punta Aderci: sinergia tra Comune, Cogecstre, Casa Circondariale e Asso Vasto

Stamane, a Palazzo di Città, sono state presentate le iniziative firmate dall'Amministrazione Comunale volte a valorizzare l'aspetto naturalistico della riserva di Punta Aderci.
Si è parlato del nuovo sito della Riserva e della carta dei sentieri oltre all’attività svolta negli ultimi dodici mesi dalla Cogecstre...“Come Amministrazione Comunale stiamo lavorando affinchè la Riserva diventi un tratto distintivo anche dell’attività del nostro Comune  – ha detto l’Assessore Anna Suriani – dal momento che l’aspetto naturalistico deve essere una priorità per questa città”.
Alla conferenza stampa erano presenti, insieme ai rappresentanti della Cogecstre, anche il Direttore della casa Circondariale Stefano Liberatore (come si ricorderà è ancora in essere, tra Comune, casa Circondariale e Cogecstre un rapporto di collaborazione per gli interventi di pulizia sul litorale vastese  e più segnatamente nella Riserva) ed il Presidente dell’Asso Vasto Gabriele Tumini.
“La collaborazione dei nostri detenuti è un passaggio importante – ha dichiarato il dottor Liberatore – soprattutto per il loro reinserimento nella società civile.
Direi che qui a Vasto, sotto questo punto di vista, sono stati fatti molti passi avanti”.
Negli  ultimi mesi, nella Riserva, si è lavorato per rendere più fruibile tutto il territorio nel rispetto delle peculiarità naturalistiche.
“Per questo – ha dichiarato Stefano Taglioli della Cogecstre – è in fase di pianificazione una nuova viabilità interna alla Riserva che sarà messa in atto alla vigilia della prossima stagione estiva.” Molta attenzione è stata riservata soprattutto alla pulizia, e alla gestione dei tre punti di informazione che questa estate sono contemporaneamente aperti.
“Per quanto concerne le problematiche legate agli atti di vandalismo – ha aggiunto Alessia Felizzi della Cogecstre - è evidente che il solo controllo da parte del personale della Riserva non è sufficiente e, per il futuro, occorre una stretta collaborazione con tutte le forze dell’ordine.” “Credo – ha concluso  Taglioli – che la presenza in questa conferenza stampa sia del direttore del carcere che del presidente dell’Asso Vasto stiano a testimoniare come la Riserva sia capace di dialogare con tutte le realtà del territorio per una sinergia fondamentale e per uno sviluppo responsabile della nostra Città.
La carta dei sentieri? E’ la prima volta che qui a Vasto si realizza una carta dei sentieri così tecnicamente dettagliata.
La cosa, per il futuro, almeno [...]

Leggi tutto l'articolo