Valutazione degli apprendimenti e bilancio delle scelte

di Antonia Carlini
I nostri studenti che “vanno male” (studenti ritenuti senza avvenire) non vengono mai soli a scuola. In classe entra una cipolla: svariati strati di magone, paura, preoccupazione, rancore, rabbia desideri insoddisfatti, rinunce furibonde accumulati su un substrato di passato disonorevole, di presente minaccioso, di futuro precluso.
Abbiamo scelto un breve brano, tratto da Diario di scuola di Pennac, per introdurre il tema di questo numero di Dirigenti News, riguardante la valutazione degli apprendimenti e la qualità della didattica.
Riprendiamo il tema della valutazione, avviato nei numeri precedenti, ponendo l’attenzione sulla dimensione riflessiva di questo momento di bilancio delle scelte metodologiche, strategiche, organizzative e relazionali operate dai singoli insegnanti e dai consigli di classe, nella gestione del processo di insegnamento – apprendimento, in classi sempre più eterogenee per caratteristiche psicologiche, sociali, culturali e per bisogni educ...

Leggi tutto l'articolo