Variabili d'ambiente. Path e Classpath.

Le variabili d'ambiente sono delle variabili, quindi delle porzioni di memoria, in cui vengono salvate delle informazioni che servono al sistema o ad alcuni programmi, nel caso della variabile PATH vengono salvati su Linux i percorsi dei programmi che poi possiamo richiamare da linea di comando semplicemente scrivendo il nome del programma, se un programma non compare in questo elenco bisognerà aprirlo andando nel percorso del programma e facendo ./nomeprogramma dove la parte iniziale indica appunto che si vuole accedere ad un file nella cartella corrente.
Per aggiungere una variabile d'ambiente o modificarne una già esistente bisogna andare a modificare il file .bashrc nella propria cartella Home oppure il file corrispondente in /etc (l'unica differenza fra i due è che le modifiche al secondo file sono valide per tutti gli utenti mentre le modifiche al primo riguardano solo un utente).
Per modificare il file .bashrc apritelo con un qualsiasi editor di testo (per esempio gedit o kate) ed inserite, per esempio al fondo le seguenti istruzioni: PATH=.:/usr/lib/jvm/java-1.5.0-sun-1.5.0.13/bin:$PATH export PATH CLASSPATH=.:/home/utente/package:/home/utente/Scrivania/:$CLASSPATH export CLASSPATH Questi sono esempi che potete adattare alle vostre esigenze, ricordatevi solo che dovete separare i percorsi che inserite con i ":".
Per esempio per Java bisogna digitare il percorso della cartella contenente i binari di Java nella variabile Path ed inserire l'indirizzo della cartella contenente i package nella variabile Classpath.
Emanuele

Leggi tutto l'articolo