Vasto: il quartiere Incoronata continua la protesta contro le antenne

Continua la protesta dei residenti nel quartiere Incoronata avverso la probabile installazione di un’antenna-ripetitore per telefonia mobile di proprietà della Wind.
Si è svolta ieri, infatti, una manifestazione con corteo, per esprimere la disapprovazione in merito alla decisione di installare una antenna-ripetitore nel bel mezzo del centro abitato.
La manifestazione, nonostante le avverse condizioni atmosferiche, ha visto la partecipazione.....
di un gruppo molto numeroso di residenti che hanno pacificamente sfilato dal piazzale della Chiesa S.
Maria Incoronata, fino a raggiungere il sito oggetto dell’installazione, volendo sensibilizzare anche i proprietari dell’immobile sul quale dovrebbe sorgere l’antenna-ripetitore e convincerli magari a tornare sui propri passi e revocare il contratto stipulato con l’ente gestore.
Ha sottolineato il presidente dell’Associazione, Vincenzo Properzio: “Come ci si era prefissati, le manifestazioni di protesta continueranno ad oltranza ed in ogni direzione, con l’intento di ottenere la delocalizzazione dell’antenna-ripetitore.
Cercheremo – ha proseguito - di rendere partecipi tutti coloro i quali riteniamo possano intercedere affinché si ottenga la delocalizzazione, e ci dispiace moltissimo che l’amministrazione Lapenna in una situazione estremamente delicata per uno dei quartieri più popolosi della città, resti in assoluto silenzio.
Abbiamo deciso di partecipare – ha annunciato Properzio -  con una nutrita delegazione di residenti, ai lavori del prossimo Consiglio comunale che si terrà Lunedì 4 Maggio alle ore 9:00 nella Sala Consiliare del Palazzo di Città, con il chiaro intento di manifestare a tutta l’Amministrazione il disappunto dei residenti.
Non sono escluse azioni legali nei confronti dei proprietari dell’immobile sul quale sarebbe installata l’antenna-ripetitore, da parte dei proprietari dei fabbricati posti nel circondario, al fine di ottenere risarcimenti relativi al possibile deprezzamento dei propri immobili dovuto – conclude - proprio alla presenza dell’antenna-ripetitore.”

Leggi tutto l'articolo