Vecchiano (PI): Telenovela Ikea

   Alla fine Ikea sbarcherà a Migliarino.
E non nell’area industriale di via Traversagna, ma lungo l’Aurelia a sud dello svincolo dell’autostrada, proprio dove fin dal primo momento il colosso svedese del mobile aveva piantato la bandierina sulla cartina e da dove, nonostante inviti, ultimatum e altre proposte, non l’ha più spostata.Non ci sarà certo il combinato Ikea, centro commerciale, quartiere residenziale da 120mila metri, fortemente sponsorizzato da parte del Ctc, il consorzio di costruzioni che fa capo al Consorzio Etruria, ma neanche ci sarà il solo store del mobile.
È noto infatti che, ovunque sia stato insediato un centro Ikea, come satelliti sono arrivati attività e almeno un centro commerciale o ipermercato che dir si voglia.Che questa lunga partita sia a una svolta lo rivela l’incontro di qualche giorno fa a Firenze convocato dal presidente della Regione Enrico Rossi e a cui hanno partecipato tutti i comuni dell’area pisana.
 E questa è la novità.
Scaturisce dalla riflessione che la Toscana non può perdere in questo momento di crisi e di difficoltà economiche e finanziarie interne una occasione di investimenti proveniente dall’esterno con la produzione di un numero consistente di posti di lavoro (oltre 300 la sola Ikea più altrettanti nel centro commerciale).
Dunque la partita non riguarda solo Ikea, Vecchiano e il presidente della Regione.
Riguarda istituzioni e comunità di un territorio ben più vasto, in cui ognuna deve svolgere il proprio ruolo e non può sottrarsi a una volontà maggioritaria per il raggiungimento di obiettivi collettivi.
Fonte: Il Tirreno per ilgiornaledelserchio

Leggi tutto l'articolo