Venezia, poeti incontrano vetro Murano

(ANSA) – VENEZIA, 23 OTT – La poesia incontra il vetro di Murano attraverso l’arte.
Tre poeti, Adonis (Siria), Victor Rodriguez Núñez (Cuba) e Yang Lian (Cina), per quattro giorni- dal 22 al 24 ottobre e dal primo al 2 novembre – lavoreranno nella fornace di Massimiliano Schiavon a Murano, insieme all’artista Marco Nereo Rotelli.
L’inedita collaborazione è la prima fase del progetto “Poetry: a Glass Garden”, promosso da Ca’ Sagredo Hotel in occasione della Biennale d’Arte 2019, in programma da maggio a novembre prossimi, e che darà vita a un’opera dell’artista italiano.
Nei quattro giorni in cui i poeti creeranno con i maestri vetrai inediti libri di vetro, confrontandosi con l’archetipo muranese della lavorazione del vetro, inseguiranno l’impresa – informa una nota – di dare una consistenza fisica ai propri versi e di affidare al vetro, e alle sue modalità di trasformare la luce, il compito d’interpretare questo passaggio di stato della poesia, dall’idea alle tre dimensioni.