Versailles 23 giugno 1789

Versailles 23 giugno 1789 "MIRABEAU:Signore,conducete la nazione al cospetto del re PRESIDENTE(batte alla porta) GUARDIE DEL CORPO:(dall'interno):Tra poco PRESIDENTE:Signori,dov'è il maestro di cerimonia? GUARDIE DEL CORPO:Non ne sappiamo niente DEPUTATI:Ebbene andiamocene...
(Il presidente va a cercare il capitano delle guardie che porta a sua volta il maestro di cerimonia Breze,i deputati del terzo entrano nella sala dove trovano ad attenderli già la nobiltà e il clero,entra il re tutti si alzano in piedi ed egli incomincia a parlare) RE:Pertanto,dichiaro nulle,illegali e...incostituzionali le decisioni della cosiddetta assemblea nazionale,che  si è riunita senza riguardo per la mia autorità.Io soltanto,sono il custode del benessere del mio popolo.Eh,se voi mi abbandonerete in questa bella impresa alla quale siete stati chiamati,alla fine sarete voi ad essere abbandonati,non io.Vi ordino di sciogliervi immediatamente e di presentarvi domani mattina nelle camere adibite ai vostri rispettivi ordinidove riprenderete le vostre deliberazioni separatamente.(Il re esce dalla sala seguito dalla nobiltà e dal clero.Il terzo resta al suo posto in silenzio) BREZE(al presidente):Signore,avete udito l'ordine del re? PRESIDENTE:L'assemblea  ha rimandato i suoi lavori a dopo la seduta reale.Io non posso scioglerla senza che essa abbia deliberato.(volgendosi ai colleghi)Mi sembra che la Nazione riunitanon possa ricevere ordini MIRABEAU:(alzandosi veementemente in piedi e diretto a Breze)Abbiamo udito le intenzioni che sono state suggerite dal re,e voi signore,che non potreste essere il suo portavoce presso l'assemblea nazionale,voi che non avete qui nè posto,nè voce,nè diritto di parlare,voi non siete per nulla adatto a ricordarci il suo discorso.Andate a dire a coloro che vi hanno mandato che noi siamo qui ora per volontà del popolo,e che ci strapperanno da questa sala soltanto con la forza delle baionette!.(Breze si allontana senza voltare le spalle ai deputati del terzo in segno di rispetto)"

Leggi tutto l'articolo