Vettel: «La macchina è migliorata rispetto a ieri»

Come quasi sempre accade, anche in Brasile Sebastian Vettel si è dimostrato il miglior pilota non Mercedes in qualifica.
L'alfiere tedesco della Ferrari è stato autore di una prestazione solida, che gli ha permesso di cogliere la terza fila. Kimi Raikkonen, invece, ha colto il quinto tempo di sessione, ma scatterà accanto al compagno di squadra in seconda fila in virtù della penalità comminata a Valtteri Bottas.
Vettel aveva concluso la Q2 in seconda posizione, ma non si è fatto alcuna illusione sulla possibilità di ripetersi nella Q3, come ha spiegato nel post qualifiche: «Nella Q2 sono riuscito a concludere la sessione in seconda posizione, ma sapevo che Nico aveva commesso qualche piccolo errore nel suo giro lanciato, quindi ero consapevole del fatto che nella Q3 sarebbe stato più difficile avvicinarmi così tanto», ha dichiarato Vettel.
Il quattro volte campione del mondo si è mostrato fiducioso circa il Gran Premio di domani: «Credo che la macchina sia migliorata rispetto a ieri, e questa è la cosa più importante in ottica gara, per domani.
Dubito che saremmo potuti essere più vicini alle Mercedes.
In gara potrebbero presentarsi occasioni interessanti: abbiamo visto molti piloti slittare in pista, compresi noi, e la gestione delle gomme sarà fondamentale domani», spiega Vettel.
L'incognita più grande per domani rimane il passo gara: il venerdì la SF15-T non aveva brillato, specie con le P Zero White Medium, ma i miglioramenti prestazionali della vettura rispetto a ieri potrebbero migliorare le prospettive della Ferrari.
«Vedremo quali opportunità arriveranno domani; noi ce la metteremo tutta, come sempre.
Per quanto riguarda il passo gara, nelle ultime due corse eravamo sempre un po’ più vicini rispetto al sabato, per riuscire a mettere pressione ai due piloti della Mercedes, se dovessimo avere questa possibilità»: questo il pensiero di Vettel sulla condotta in corsa di domani.
Decisamente più laconico, come sempre, il commento di Raikkonen, che ha ammesso però l'errore nel suo ultimo tentativo nella Q3: «La gara di domani non sarà facile; oggi, però, le cose non sono andate male.
Ho commesso dei piccoli errori: sono andato largo nell’ultimo giro lanciato, alla curva 11, e quindi l’ultima parte del mio tentativo non è stata ideale.
La macchina, però, ha funzionato bene oggi; vedremo come andrà domani.
Spero che il mio passo gara sia buono», ha dichiarato Raikkonen.
Gp Brasile 2015, qualifiche: i tempi dei piloti della Ferrari Sebastian Vettel 16 giri Q1 – P4– [...]

Leggi tutto l'articolo