Vi presento il vostro cervello

Se davvero volete allenare il vostro cervello, allora dimenticate sudoku e parole crociate, ma mangiate cioccolato fondente, fate molto sesso e seguite l’esempio dei popoli scandinavi che mangiano carne e affettati a colazione.
Da evitare invece: soap opera, lamentarsi di continuo, frequentare persone lagnose.
Questi sono alcuni dei consigli suggeriti dai ricercatori Simon Wootton e Terry Horne, per stimolare il cervello a funzionare in modo ottimale.
Per anni si è pensato che le capacità cognitive del cervello fossero geneticamente determinate, mentre ora è chiaro che dipendono dalle scelte di vita: quello che mangiamo, beviamo, come impariamo a scuola, sono tutti fattori cruciali.
Quindi le persone possono fare scelte di vita che non solo sono in grado di prevenire quello che è visto come un declino inevitabile dopo i 17 anni, ma anche di aumentare costantemente le loro capacità cognitive durante tutto l’arco della loro vita da adulti.
La felicità e l’ottimismo aiutano il cervello: frequentare gente che ci fa ridare, avere senso dell’umorismo, evitare chi si lamenta sempre e le negatività della vita.
Questo è il primo passo! Ma gli autori avvertono di non accanirsi a cercare la felicità perfetta, molto meglio il cosiddetto Bliss: Body pleasure (piacere del corpo), Laughter (risate), Involvment (coinvolgimento), Satisfaction (soddisfazione) e Sex (sesso), tutte cose che aiutano il cervello a pensare meglio.
Per chi volesse approfondire l’argomento può leggere Teach Yourself: Training Your Brain

Leggi tutto l'articolo