Via di fuga dalla solitudine – Cosa mi aspetto in risposta a questa lettera?

Cosa mi aspetto in risposta a questa lettera? Basta una riga: chiarezza delle parole con cui esporrai i tuoi desideri.
  Ovvero che tu mi dica con chiarezza cosa vuoi io sia per te.
  Ricerca la chiarezza delle parole.
Quella inequivocabile, che non illude.
  Adotta un comportamento coerente con ciò che avrai deciso io debba essere per te.
Quello inequivocabile, che non illude.
  Tutta questa terribilmente realistica lettera è inventata,  serve ad esemplificare la divergenza del ragionamento Uomo/Donna.
Che Sagredo abbia interpretato lo stile dell'uomo è indubbio, trovo l'uso della tabella una marcatura indubbia, che si sia basato sul suo esperito anche, ma a tempi lontani.
Fosse stata vera, fosse stata consegnata, di certo non avrebbe avuto risposta.
Perché ci sono donne inabili alla chiarezza delle parole, che lasciano tutto all’intuizione del non detto.
Perché gli uomini dell’intuizione del non detto non sanno che farsene.
  Che avrebbe allora fatto questa ipotetica LEI? Si sarebbe comprata un cane riversando il suo affetto sull'animale, per fuggire la solitudine, rinunciando agli uomini una volta per tutte.
Un finale che a volte ho visto tragicamente perseguire.
  Che avrebbe allora fatto  il LUI che le scrive? Logorroico come è stato avrebbe sicuramente scritto un ultima lettera, per poi passare oltre.
Un finale che spesso ho visto tragicamente perseguire.

Leggi tutto l'articolo