Viaggio a Zara: cose strane che si incontrano in città

Se si osserva Zara dal campanile della Cattedrale di Sant'Anastasia, con lo sguardo si può dare un abbraccio all'intera penisola della Old Town insieme al mare, le isole e l'entroterra, come una rapida incursione del volo di un gabbiano.
Non si riescono però a vedere l'Organo Marino e il cerchio azzurro del Saluto al Sole, la torre campanaria non sovrasta sufficientemente le costruzioni che vegliano sull'angolo nord ovest della città.
Peccato, erano il mio primo desiderio appena arrivata in cima ed è stata una delusione non vederli. Per fortuna mi ha distratto una famiglia, padre, madre e figlia di non più di dieci anni scrutavano l'orizzonte insieme a me. Due particolari hanno preso la mia attenzione: la parlata romana e il nome della piccola Flaminia. Il pensiero è andato inevitabilmente ai personaggi tanto cari a Verdone. La caricatura della situazione ha osato però ben oltre: anche loro stavano cercando di digerire qualche delusione, aggiornavano mentalmente un elenco di ciò che c...

Leggi tutto l'articolo