Viaggio in Bretagna: tappa in Normandia per Mont Saint Michel

Da pochi giorni ho messo piede in Bretagna e già sono pronta a tradirla. Per scoprire la magia della baia di Mont Saint Michel bisogna oltre passare il confine con la Normandia.

Da Saint-Méloir-des-Ondes il navigatore stima un percorso di circa cinquanta chilometri, che si rivelano non poi così male: si tratta di inseguire strade che costeggiano l'oceano o attraversano paesini di casette di pietra appoggiati sulle morbide onde della campagna.
E quando un immenso prato verde si mette a correre incontro ad un orizzonte dai contorni confusi, ecco comparire la sagoma di Mont Saint Michel. Il navigatore dice che è questione di pochi chilometri, ma lui è già lì fiero come la punta di una freccia rivolta verso il cielo.
Tutto inizia a piegarsi al vento o viene offuscato dal cielo grigiastro, tutto tranne il Monte: l'unica presenza netta, solida e definita, piantata in una melma di sabbia annacquata. Ha robuste mura grigie e una scintillante punta dorata, ha la ferma saggezza di chi è abitua...

Leggi tutto l'articolo