Vieste, un raggio di sole nella buia pagina della tragedia delle foibe

Vieste, un raggio di sole nella buia pagina della tragedia delle foibe StampaEmail   Riceviamo e pubblichiamo - (Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale Circolo Territoriale di Vieste)Nel corso dei secoli vi è sempre stato un forte legame tra Vieste (e la costa garganica in genere) e l’altra sponda dell’Adriatico rappresentata dalle regioni di Istria e Dalmazia.
Un forte legame che ha posto le sue basi su di un florido commercio che ci vedeva esportare olio d’oliva, agrumi e bestiame ed importare soprattutto legname pregiato; in diversi piccoli centri dalmati si parla o comunque si comprende il dialetto garganico.Ma tra il 1943 ed il 1947 in quelle regioni si consumò una delle pagine più tristi della nostra storia, la tragedia delle foibe e degli esuli giuliano-dalmati perpetrata per motivi etnici e politici dalle truppe comuniste slave di Tito.
Fu una vera e propria pulizia etnica verso persone inermi, di ogni credo politico e religioso e di ogni ceto sociale, che avevano come unica “c...

Leggi tutto l'articolo