Vigilantes a bordo per “Autobus più sicuri per utenti e lavoratori”

Cronaca domenica 29 marzo 2015 Il caso Vigilantes a bordo per “Autobus più sicuri per utenti e lavoratori” Vandali e violenze: in campo anche le guardie giurate.
Mimmo Rochira: “Interveniamo con la giusta decisione” Una squadra di vigilantes in azione sui bus delle linee extraurbane.
Conferenza stampa del direttivo della Ctp di Taranto, presso la sede del Consorzio Trasporti Pubblici.
Alla necessità di fronteggiare quella che si è rivelata nel corso degli anni una vera emergenza è stata innanzitutto la legge regionale n.
13 all’articolo 32 che garantisce alle aziende di trasporto pubblico una “costante vigilanza” sui bus a media e lunga percorrenza, dove si sono verificati atti vandalici oltre che violenze vere e proprie nei confronti di autisti e controllori.
Il Ctp poi, nell’ottica di rilancio del Consorzio stesso, oltre a prevedere un’implementazione delle corse ed un rinnovamento del parco degli automezzi, sulla questione ha imposto un’accelerata sia per la sicurezza del personale addetto e dei viaggiatori che per la salvaguardia degli stessi bus.
Così Cosimo Rochira: “Sono tantissimi i casi in cui abbiamo rilevato oltre le aggressioni al personale anche la totale distruzione degli interni dei mezzi.
Dai sedili divelti ai pannelli interni imbrattati di scritte, ai vetri rotti dei finestrini ed alle carrozzerie spesso rovinate e sporcate dai graffiti.
Era necessario affrontare la questione con un piglio deciso anche in virtù di un cospicuo ed ulteriore impiego di risorse economiche che un’operazione di pulizia e riqualificazione dei mezzi comporta”.
http://www.tarantobuonasera.it/taranto-news/cronaca/361107/news.aspx

Leggi tutto l'articolo