Vigilantes accoltellato, fermato uno degli aggressori

Cronaca 02 maggio 2011 L’episodio nella notte tra il 24 e il 25 aprile Vigilantes accoltellato, fermato uno degli aggressori Genova - È stato arrestato uno degli aggressori di Davide Siboldi, 33 anni, l’addetto alla vigilanza del Crazy Bull Cafè, a Genova Sampierdarena, accoltellato la notte tra il 24 e il 25 aprile dopo una lite per una sigaretta fumata all’interno del locale.
Si tratta di un ragazzo di origini nordafricane, finito in manette venerdì scorso.
Ad arrestarlo sono stati i carabinieri del nucleo investigativo.
Secondo quanto ricostruito dai militari, però, il giovane non sarebbe l’utore vero e proprio, ma uno dei complici che avrebbe partecipato alla rissa.
L’accusa nei suoi confronti è di concorso in tentato omicidio.
Durante l’interrogatorio ha detto di essere estraneo alla vicenda.
Il vigilantes era intervenuto perché un uomo stava fumando dentro il locale, invitandolo a uscire.
Da lì è scattata l’aggressione: il fumatore e i suoi amici lo hanno circondato, poi l’uomo rimproverato ha estratto un coltello e lo ha colpito all’addome.
L’addetto è stato ricoverato all’ospedale Villa Scassi di Sampierdarena.
Gli investigatori stanno cercando gli altri complici e l’autore del gesto.
http://www.ilsecoloxix.it/p/genova/2011/05/02/AOSam9Q-vigilantes_accoltellato_aggressori.shtml

Leggi tutto l'articolo