Ville Venete:Italia Nostra,via capannoni

(ANSA) – VENEZIA, 4 FEB – “E’ giunta l’ora di pronunciare questa fatidica frase: demoliamo i capannoni abbandonati che mortificano la vista della campagna dalle finestre delle Ville Venete e restituiamo il paesaggio ai cittadini.
Si può e si deve demolire!”.
Lo afferma la presidente di Italia Nostra, Mariarita Signorini, intervenendo sulle polemiche sollevate dalla proposta-provocazione della sezione di Treviso di realizzare negozi e supermarket nelle Ville Venete, partendo da Villa Emo, per sottrarle all’inevitabile degrado.
“Se ci si vuole rendere conto di come fosse quel paesaggio – prosegue Signorini – ci si deve riferire a quello descritto dai grandi pittori veneti, da Giovanni Bellini in poi”.
Per quanto riguarda invece Villa Emo, spiega la presidente di Italia Nostra, l’unica seria soluzione è l’acquisto da parte del Mibac e la sua destinazione a uso pubblico.