Vinceremo il cancro nel 2013

  Ormai è ufficiale, nel 2013 il cancro sarà eliminato dalla faccia dalla terra.
Questo è l'annuncio che sabato è stato fatto davanti un milione di persone, dal nostro grandissimo e amato Silvio Berlusconi.
Ora in condizione normali avrei chiamato una mia amica, che visto che la sua famiglia la vota io la prendo in giro per tutto quello che succede.
Vorrei molto alzare il telefono e dirgli: Hai sentito cosa ha detto quel nano? Ha detto che dopo vuole costruire un ponte sullo stretto, vincere le mafie (forse legalizzandola) ha dichiarato che sconfiggerà il cancro.” Vorrei tanto scherzare con lei, anche perchè è siciliana e la prendo in giro dicendo che è mafiosa, vorrei poter fare tutto questo ma da settembre suo padre, sta lottando contro un tumore all'intestino.
Possibile che non c'è nessuno che dica anche dei suoi: “Hei nanetto la sta facendo fuori dal vasetto.” Nessuno che si lamenta, tutti servi del padrone, tutti piegati a novanta gradi, in modo da essere anche alla sua altezza.
Siamo arrivati ad un punto tale che il popolo italiano è anestetizzato: Siamo un milione e tutti ci credono, anche se forse non erano neanche ottanta mila.
E' una manovra dei giudici di sinistra, se un suo tirapiedi non ha consegnato la lista del pdl.
Io penso che sia ora di reagire, qui ormai non si parla più di politica, si stragi, di mafia e di altro qui ormai vi prendono per il culo e state in silenzio.
Se un qualsiasi scienziato avesse detto una frase del genere riferito però all'anno 2030, gli avrebbero riso in faccia.
Invece nessuna lamentela, tutti zitti.
Per favore reagite.
Se ancora vi è rimasto un neurone, che è in grado di pensare liberamente, che è in grado di reagire, continuato a farlo funzionare, iniziate a pensare in maniera autonoma e quando dicono una cosa del genere, fateli tacere veramente.
Il mio pensiero va a tutte quelle persone che soffrono e che combattono contro questo male.

Leggi tutto l'articolo