Violentata in stazione, Maria Elena Boschi: «Stupratori italiani, Salvini non twitta? Cominci a governare»

Dopo il terribile caso della ragazza di 24 anni violentata in ascensore a San Giorgio a Cremano, alla stazione della Circumvesuviana, non è mancata la polemica politica. L'ex ministro Maria Elena Boschi, del Partito democratico, ha scritto un post su Twitter polemizzando con il Ministro dell'Interno e vicepremier Matteo Salvini.
«Tre ragazzi hanno violentato una donna a San Giorgio a Cremano. Sono italiani, sono criminali. Non essendo di colore ancora il tweet di Salvini non è arrivato. Ma aspettiamo soprattutto più forze dell'ordine,più telecamere,più luci. Hanno vinto un anno fa: quando iniziano a governare?», ha scritto la Boschi. Successivamente al suo tweet, Salvini - pur senza risponderle direttamente - ha twittato sulla vicenda: «Nessuna pietà per chi violenta donne e bambini, in galera a vita», ha commentato, linkando l'articolo del quotidiano Il Mattino. La giovane vittima sarebbe stata stuprata a turno dai tre giovani, tra i 18 e i 20 anni, che avevano già provato a violenta...

Leggi tutto l'articolo