Violenza sulle donne

Ancora una volta un fatto di cronaca solleva lo sdegno popolare.
Ancora una volte una donna è vittima di una brutale violenza.
I colpevoli hanno rischiato il linciaggio, a causa  della furia e
della rabbia che il fatto aveva suscitato nella popolazione locale.
Quello che mi stupisce è che un fatto analogo successo non molto
tempo prima, abbia suscitato scalpore e curiosità non per un
identico tentativo di linciaggio ma solo perché il colpevole, reo
confesso, è stato immediatamente dimesso dalle patrie galere per
dei più tranquilli arresti domiciliari. Viene da chiedersi se anche in
questi casi la violenza subita dalla due donne sia diversa, in nome
di una lingua diversa, di un pregiudizio, del falso perbenismo
nostrano e sia da giudicare diversamente, solo perché nel primo
caso perpetrata da un gruppo di extracomunitari e nel secondo
da un bellimbusto locale di buona famiglia.
E' questo il concetto di violenza che alberga alquanto vacillante
nei nostri tenui cervelli?
Bene, avanti così...

Leggi tutto l'articolo