Visione estetica della vita

Qualche volta mi prende la voglia di stare un pò in disparte,silenzioso e guardare la vita che scorre.Essere uno spettatore,almeno  per un pò,osservare ciò che mi accade attorno,come da un mondo lontano,guardare il gioco senza prenderci parte,è una tentazione che ho.
Mi immagino seduto sul tetto di un alto palazzo e vedo giù il formicaio impazzito che si agita,che si compone e si scompone a ritmi vertiginosi,che s'incontra e si scontra e non sentendo i rumori,il tutto mi appare privo di una logica,di ogni ragione,direi,che addirittura mi appare ridicolo,questo mondo di formiche pazze.
Non vedo i volti e nemmeno distinguo bene le forme,le uniche cose che distinguo meglio sono le loro scatolette colorate,rumorose,velocissime,chiudo gli occhi,solo le orecchie percepiscono lo sferragliare delle scatoline colorate,e mi domando dove siano andate a finire le formichine pazze.
Spesso vengo preso dalla tentazione di non aprirli più gli occhi e di vivere solo di immaginazione,di starmene sul mio tetto ad ascoltare il rumore del vento e il rumore sgradevole delle scatoline colorate,che da lassù sembra meno sgradevole.Allora penso che sia la vista delle formichine impazzite a infastidirmi,poi pensandoci meglio,mi rispondo di no,nessun fastidio,solo che sia loro che le loro scatoline colorate,sono così antiestetiche !!!

Leggi tutto l'articolo