Vissi d’Arte, l’album di debutto di Carmen Masola

A dispetto delle tante e forti critiche su TV Sorrisi e Canzoni di qualche settimana fa, secondo le quali Carmen Masola, è povera di tecnica, troppo in là con gli anni e con un timbro vocale non proprio originale, l’album di debutto della vincitrice della prima edizione di Italia’s got talent si preannuncia come un disco raffinato, dalle atmosfere rarefatte.
Bellissima l’aria Casta Diva, vero cavallo di battaglia dell’artista, che le ha permesso di sbaragliare la concorrenza nel programma di Canale 5 la scorsa primavera e vincere a furor di popolo.
Tuttavia Vissi d’arte, questo il titolo del progetto discografico, più che un vero e proprio album, è un EP di sole nove tracce, che spaziano da Habanera a O mio babbino caro.
Pubblicato il 29 Giugno scorso, l’album, per certi aspetti, sembra messo insieme quasi all’ultimo momento: prodotto infatti in poco più di un mese dalla vittoria della Masola, avvenuta a metà maggio, il disco probabilmente risente di una gestazione troppo breve, ma consente tuttavia di godere della straordinaria voce della Masola che spazia con nonchalance dal sacro al profano, dall’italiano al francese tra le bellissime e più note arie della lirica, arrangiate per l’occasione per lei dal noto produttore italiano Celso Valli.

Leggi tutto l'articolo