Vivere bene  la miglior vendetta

Una cosa che non riesco a digerire sono i discorsi bellici che inneggiano alla vendetta.
E devo dire che son piuttosto frequenti.
Quando l'amica ti piomba a casa all'orario più impensabile per raccontarti i minuziosi dettagli della fine della sua ultima tormentata relazione, quando ascolti le confidenze del collega che è stato tradito dal più caro amico d'infanzia, ecco che torna a galla il tormentone: "Ah, ma non la passa liscia! Gliela farò pagare a quel bastardo! Fosse l'ultima cosa che faccio!" " Oppure: "Non doveva permettersi proprio di farmi quello che ha fatto! Ora vedrà di cosa sono capace!" Più volte mi son chiesta se realmente queste persone arrivino a sentirsi meglio dopo aver portato a termine il piano di vendetta.
Ammetto di avere un'indole profondamente pacifica e il fatto di praticare la meditazione, di seguire percorsi di crescita personale, sicuramente mi aiuta ad avere un maggior controllo delle mie emozioni.
Ma non ho mai giocato in vita mia la carta della vendetta.
Vuoi perchè credo che non serva a nulla, semplicemente ad amplicafare le energie negative che l'esperienza disastrosa (fine di un rapporto, tradimento...) già inevitabilmente si trascina dietro.
Vuoi perchè sono contraria alle forme di accanimento esagerato.
La carta vincente son convinta che sia il lasciar andare...
la persona, il fatto accaduto...
portarseli dietro, che senso ha? Caricarsi di un'inutile zavorra può darmi qualche beneficio? Non credo proprio.
Alla base di un qualunque rapporto interpersonale vi è la fiducia.
Tradita quella, inesorabilmente, si assiste allo sgretolarsi di tutto il resto.
E allora mi domando: non basta già il fatto di dover metabolizzare la delusione in quanto tale? Inquinarsi l'anima col veleno della vendetta porta conseguenze positive? Il passato, in quanto tale, va fatto scorrere ed insieme a lui le persone che non meritano di far parte della nostra vita.
Ma se proprio ritieni di dover mettere la parola fine in maniera più incisiva, se davvero credi sia necessario votarti alla vendetta, beh...
asciugati gli occhi, torna a focalizzarti su quel che conta realmente, riprendi a sorridere sereno.
"Vivere bene è la miglior vendetta" (G.H.)

Leggi tutto l'articolo