Voglia di censura e castigo

Voglia di censura e castigo.
Mala tempora currunt.E, se è vero quel che si cita dottamente su qualche profilo facebook: che: 'Non siamo, bensì diveniamo.', viene da riflettere sul molto che siamo stati (o sugli stati del nostro 'essere divenuti'? Ohibò! Filosofico dilemma.) giunti in prossimità del biblico appuntamento coi maledetti settanta.E se sono stato 'di sinistra' per lunghi e felici decenni – la beata adolescenza esclusa perché anni di laboriosi e confusi apprendimenti – ed oggi mi si inquadra 'a destra' dei complessi schieramenti sociali e politici sarà per una corruzione inevitabile dei tessuti psichici che già odorano di Alzheimer o per l'incarognire delle umane cose degli eventi sociali e politici che ci obbligano a misurarci con essi?E che si sia giunti a un quadrivio del nostro vivere associati in cui da un lato si indica 'Fascismo' e su quello vicino 'Sovranismo' - e i due lati opposti sono in divenire e ancora non ben definiti perché il 'comunismo' è mass...

Leggi tutto l'articolo