Vulcano a Bali a rischio eruzione: 50 mila persone in fuga

Karangasem (askanews) - Circa 50.000 persone hanno lasciato le proprie abitazioni per il timore di un'imminente eruzione vulcanica nell'isola di Bali, in Indonesia.
"Il numero delle persone sfollate è 48.540", hanno spiegato dalla Protezione civile.
Dopo una "eccezionale crescita" dell'attività sismica rilevata, nei giorni scorsi le autorità indonesiane hanno portato al massimo livello l'allarme per il Monte Agung presente sull'isola, a fronte di continui tremori che fanno temere che il vulcano possa riprendere la sua attività dopo oltre mezzo secolo di silenzio.
Il Monte Agung si trova a circa 75 chilometri dal centro turistico di Kuta.
L'ultima eruzione, nel 1963, causò la morte di un migliaio di persone.
Il vulcano sputò lava per un anno e la cenere raggiunse la capitale indonesiana Giakarta, che si trova a circa a mille chilometri di distanza.

Leggi tutto l'articolo