"Walking in the green corn", la preview del nuovo album di Grant-Lee Phillips

"Antipasto" live e gratuito scaricabile da NoisetradeA tre anni di distanza da "Little Moon", il prossimo 16 ottobre uscirà "Walking in the green corn", il nuovo album di Grant-Lee Philips, uno degli autori più amati dagli LSD.
Più che del lavoro precedente, il nuovo disco è l'erede di "Virginia Creeper" del 2004 per la sua matrice nettamente folk, essendo caratterizzato da morbide ballate che solo in alcuni casi - la title-track e "The straighten outer" - diventano più ritmate.Prodotto tramite crowdfunding - Pledegmusic la piattaforma utilizzata nell'occasione -, il disco trae ispirazione dalla storia degli indiani d'America, dei quali Grant-Lee Phillips è diretto erede (Blackfoot e Cherokee da parte di padre, Creek dal lato materno), in particolare dalla "Green corn dance"."La storia dei nativi è fatta di incredibile perseveranza, una storia ricca e diversa che deve essere ancora scritta.
Membro orgoglioso della nazione dei Muskogee Creek, queste canzoni sono il mio modo di onorare i miei avi, di mostrargli la mia fedeltà e appartenenza - spiega Phillips - La title track è ispirata alla "green corn dance", un'usanza dei Creek e di altre tribù del sudest americano, tradizione che è simbolo di gratudine e rinnovamento.
La potenza delle metafore presenti nelle storie dei Nativi è importante oggi come mai: esse cantano alla parte più intima di tutti noi".Dall'iniziale "Vanishing Song" fino alla conclusiva "Walking in the green corn", il nuovo disco di Grant Lee-Phillips conferma la qualità di autore e di inteprete del 49enne californiano, che ha registrato quasi tutto in casa e autonomamente: "E' la forma più pura di espressione che posso offrire: devo restare da solo, darmi la possibilità di scomparire per realizzare le mie cose migliori - sottolinea Grant - Scrivo le mie canzoni migliori quando nessuno presta attenzione, me compreso".Certo, i meno amanti del genere, potrebbero trovare il disco troppo uniformato su ballate classicamente folk.
La ricetta per apprezzarlo sta così nel dedicargli il tempo necessario per ascolti ripetuti in modo da coglierne le sfumature e le timbriche di una delle voci più belle degli ultimi anni.
Per i più scettici, comunque, c'è la possibilità di affidarsi ad un EP con alcune delle nuove canzoni live eseguite dall'autore in compagnia del bassista Kimon Kirk e del pianista Jebin Bruni da McCabes a Santa Monica, EP scaricabile gratuitamente dal sito Noisetrade.
Un modo intrigante per farsi un'idea dell'album con la convinzione che il download sarà un semplice antipasto [...]

Leggi tutto l'articolo