Walter Nudo ho visto la morte in faccia

Walter Nudo in un’intervista al settimanale “Chi” ricorda la grande paura vissuta l'8 aprile scorso, quando è stato colpito da due ischemie mentre si trovava negli Stati Uniti.
«Ero a Los Angeles, in albergo.
Mi sono svegliato nel letto fradicio di sudore.
Avevo freddo, ma sudavo.
Il letto era completamente bagnato.
Volevo chiamare aiuto, ma dalla bocca uscivano solo suoni distorti.
Ho pensato “sto morendo”.
Ho infilato non so come le scarpe e ho chiamato un taxi.
Mi sono fatto portare da un amico medico che ha capito subito la gravità della situazione.
Andiamo in ospedale dove mi sottopongono a una serie di esami.
Appena terminati il medico mi dice una frase che non avrei mai pensato di sentire.
“Lei ha due ischemie al cervelletto”.
Improvvisamente ho perso la coordinazione e l'equilibrio.
In pochi secondi ho perso il venti per cento del controllo del corpo.
La mano sinistra non seguiva i comandi del cervello.
Nausea e sudore freddo aumentavano.
E intanto sentivo i medici che parlavan...

Leggi tutto l'articolo