We have a dream

A 40 anni dalla sua morte Martin Luther King passa idealmente il testimone e l'America dimostra cmq di credere ancora nello Zio Sam, nonostante la crisi...
il sogno americano, quello che spinge la maggior parte dei cittadini statunitensi a lottare per la realizzazione delle proprie aspirazioni, torna a pulsare nei cuori..
Obama ha colto l'attimo, ha saputo interpretare in senso positivo lo sconforto e la sfiducia di un popolo in difficoltà, traballante di fronte alle mancanze di un modello ed un sistema da sempre vincente, nel bene o nel male...
sicuramente non possiamo non ammirare la volontà di credere ancora in una riscossa, in un futuro positivo...
speriamo solo che il caro Barack sappia essere all'altezza delle aspettative che ha creato, che sappia interpretare i desideri degli americani, che sappia contrastare l'establishment...
perchè il buon vecchio McCain un avvertimento al collega l'aveva dato: "Caro Obama, quando ci sei dentro poi servono le palle, perchè attorno a te le cose stanno diversamente..."..
Auguri Presidente, regalaci questo sogno..

Leggi tutto l'articolo